ARTE

ARTE (984)

Stefano Bruzzi: "Un macchiaiolo tra Piacenza e Firenze"

Due mostre parallele per riconfermare a Stefano Bruzzi il ruolo di reale protagonista che, ad un secolo dalla scomparsa, gli spetta nella storia della grande arte italiana dell'Ottocento. Le promuovono, nelle loro sedi, la Galleria d'Arte Moderna Ricci Oddi (22 ottobre 2011 - 19 febbraio 2012) e la Fondazione di Piacenza e Vigevano (29 ottobre 2011 - 19 febbraio 2012), a Piacenza. La prima esposizione è curata da Andrea Baboni, la seconda da Andrea Baboni e Leonardo Bragalini; entrambe sono corredate da un catalogo. Di Bruzzi, l'esposizione allestita nella storica sede piacentina della Fondazione di Piacenza e Vigevano propone una cinquantina di opere, a documentare come egli sia stato - e non a caso lo ricorda il sottotitolo della mostra - "Un macchiaiolo tra Piacenza e Firenze". L'affascinante esposizione proposta dalla Ricci Oddi si sofferma su un genere che l'artista coltivò con passione e che segnò uno dei vertici della sua pittura, "La poetica della neve", i paesaggi innevati dalla luce tersa e cristallina.

Leggi tutto...

Brera incontra il Puskin - Collezionismo russo tra Renoir e Matisse

Dall'11 novembre 2011 al 5 febbraio 2012 alla Pinacoteca di Brera una eccezionale sequenza di capolavori di Cézanne, Gauguin, Monet, Matisse, Renoir, Picasso, Rousseau e Van Gogh dalle collezioni del Museo Statale delle Belle Arti "A.S. Puskin" di Mosca, celebra lo straordinario incontro di due grandi musei del XIX secolo in occasione dell'Anno della Cultura Italia-Russia. L'esposizione promossa dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, il Ministero della Cultura e dei Media della Federazione Russa, il Museo Puskin e la Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici di Milano, è curata da Caterina Bon Valsassina, Sandrina Bandera e Irina Antonova ed è in reciprocità della mostra su Caravaggio che lo Stato Italiano presenterà al Puskin a partire dal 22 novembre 2011: come per la mostra di Caravaggio è una mostra da record, con un valore assicurativo delle opere, per la maggior parte mai viste a Milano, di ben oltre un miliardo di dollari.

Leggi tutto...

“GARIBALDI E NON SOLO” LE OPERE DEL PITTORE ROCCO MARTA IN ESPOSIZIONE A TAURIANOVA.

Il 2 ottobre scorso a Taurianova (RC), Rocco Marta giovane pittore calabrese, ha presentando ad un vasto pubblico di estimatori  le sue opere,tre delle quali di recente fattura. I tre dipinti  raffigurano “Ritratto di Giuseppe Garibaldi “che il pittore ha riportato sulla tela copiando da una foto dell’epoca, “Ritratto di donna ideale” e “Ritratto di donna con il suo cane”.I dipinti (olio su tela) dal marcato sapore caravaggesco,esprimono come nel caso del ritratto dell’eroe dei due mondi, la realtà del passato nel presente. La fonte di luce che illumina i volti sono state create grazie alle nuove sperimentazioni tecniche e cromatiche che l’artista  ha saputo creare. All’evento che il pittore ha voluto dedicare alla memoria del padre Salvatore Marta,scomparso recentemente erano presenti la sig.ra Annunziata Staltari  presidente dell’Associazione Culturale “Artisti del Quadrifoglio di Rosarno” Ass. nella quale l’artista è iscritto da alcuni anni e la prof.ssa Lory Rizzo docente dell’Università Popolare di Roma nonché collaboratrice della Sig.ra Staltari.

Leggi tutto...

Mostra d'arte "Fiori e colori per Maria"

Nel mese di Settembre a Taurianova(RC),presso i locali dell’ex Palazzo Municipale è stata allestita in occasione dei festeggiamenti in onore della Madonna Maria S.S della Montagna,la mostra d’arte sacra  “Fiori e colori per Maria”. L’evento patrocinato dal Comune di Taurianova è stato organizzato dall’ Associazione Culturale “Artisti del Quadrifoglio” di Rosarno . All’ inaugurazione erano presenti  il presidente dell’Associazione Culturale Sig.ra
Annunziata Staltari , l’assessore comunale alla Cultura il vicesindaco Roberto Bellantone accompagnato dal Sig. Antonino Condrò dello staff del sindaco Domenico Romeo,e gli artisti espositori. Le opere esposte,in gran parte a
carattere religioso,sono state realizzate con diverse tecniche di pittura spaziando da quelle classiche a quelle moderne:dipinti ad olio e tempera su tela, pittura con tempera d’uovo su tavola dorata in oro zecchino,sculture in
legno di tiglio e d’ulivo,rappresentazioni in trucioli e piallacci di legno.

Leggi tutto...

A PALMI III RASSEGNA DEL PELLEGRINO ED IL CANE

 

A Palmi dal 13 al 17 agosto,nei locali di corso Garibaldi 58,si è svolta la Rassegna d’Arte Visiva di pittura scultura e dipinto su filato del “Pellegrino ed il cane”,dedicata a S. Rocco.

La Rassegna che è alla sua III Edizione ( I Rassegna  Polistena 2009 ); (II Rassegna Cinquefrondi 2010) è stata organizzata dalla Sig.ra Annunziata Staltari presidente dell’Ass. Culturale Artisti del Quadrifoglio di Rosarno(RC), dal sig. Rocco Deodato presidente dell’Ass. Turistica  Pro Loco di Palmi con il patrocinio della Provincia di R.C. Presidenza del Consiglio Reg. Calabria città di Palmi e dal Priore della confraternita di S. Rocco il sig. Vincenzo Saffioti che ha gentilmente collaborato e dall’ex Priore il Sig. Malagò Francesco. La mostra è stata inaugurata giorno 13 agosto alla presenza del dott. Giovanni Barone,consigliere Provinciale di Reggio Calabria,che ha tagliato il nastro di apertura all’evento,dalla Sig.ra Staltari pittrice e poetessa presidente dell’Ass. dal 2007,e dal Sig. Rocco Deodato che ha ringraziato tutti quelli che hanno collaborato per il buon esito della manifestazione  ed in particolar modo gli artisti espositori.

Leggi tutto...

I SOFFI DI COLORE” DELL’ARTISTA Luciano Tigani in mostra a Polistena (RC)

Dal 3 al 10 luglio la magnifica cornice del  Salone delle feste di Polistena, ospiterà la mostra “Soffi di colore” del pittore Luciano Tigani. L'Artista nasce a Polistena il 12 Dicembre 1966 dove tuttora vive ed opera. Sin da bambino coltiva la passione per la pittura fin quando decide da pittore autodidatta  di dipingere i colori della sua amata terra di Calabria, trasmettendo all’osservatore i propri ricordi ed emozioni. Sapori, odori bellezze naturali sembrano materializzarsi via via sotto le pennellate di questo straordinario artista. Tigani  dopo essersi dedicato con serietà e passione allo studio della prospettiva e del colore,elabora una serie di opere che presenta agli estimatori dell’arte attraverso numerose mostre collettive e personali ,sia in Italia che all’estero ricevendo così positive recensioni da parte di critici d'arte come Andrea Diprè .

Leggi tutto...

In mostra a Roma Faberge’ “LE IMMAGINI SACRE”

A Roma fino all’11 giugno 2011, presso il salone di Raffaello della Pinacoteca nei Musei Vaticani in esposizione circa 140 opere di Fabergè. Le immagini sacre  appartenenti alla famiglia degli zar Alessandro III  e Nicola II sono dipinte su preziose opere pasquali ed icone incorniciate da splendide cornici e facenti parte della collezione privata dell’imprenditore Viktor Vekselberg che ha acquistato e rimpatriato tutte le opere del XIX e XX secolo sparse nel mondo. Le piccole opere d’arte sono realizzate nei materiali più pregiati dall’oro agli smalti alle pietre preziose. Create dal famoso gioielliere Carl Fabergè di San Pietroburgo, Carl Peter Fabergé fu persino nominato gioielliere di corte. Il successo delle uova fu tale in tutta  Europa che all'inizio del 1900 fu aperta una filiale della Maison Fabergé a Londra  mentre le sedi in Russia aumentarono a quattro, con oltre 500 lavoratori.
Negli anni della Rivoluzione d’ottobre gli appartenenti della famiglia Fabergé dovettero lasciare la Russia, in seguito all'uccisione dello zar  Nicola II  (successore di Alessandro III) e dell'intera famiglia imperiale. Carl Faberge, figlio di Gustav ed ultimo dirigente della azienda di famiglia, morì a Losanna  nel  1920 .

Leggi tutto...

I Preraffaeliti in mostra alla Galleria Nazionale d'arte di Roma

Dal 21 febbraio 2011 al 12 giugno 2011,la Galleria Nazionale d’arte Moderna di Roma,ospita un’importante mostra dedicata al rapporto tra l’arte inglese del XIX sec. e l’arte italiana. In esposizione più di 100 opere di artisti preraffaelliti,provenienti da collezioni private e da importanti musei internazionali. Artisti come William Turner,Dante Gabriel Rossetti (artista e poeta inglese figlio di uno studioso italiano),Edward Burne-Jones (il più grande rappresentante degli artisti preraffaelliti) e tanti altri, hanno preso spunto dall’arte italiana di Giotto,Carpaccio,Botticelli, Sebastiano del Piombo,Tiziano, Veronese,Tintoretto, le cui opere sono presenti in mostra per  testimoniare  il raffronto con l’arte inglese.

Leggi tutto...

Tamara de Lempicka al Vittoriano di Roma in mostra dall’11 marzo 2011

A Roma dall’11 marzo al 10 luglio 2011 il complesso del Vittoriano,ospita la mostra dedicata alla pittrice polacca dell’Art Dèco Tamara de Lempicka.  L’evento ripercorre la carriera di questa grande artista con ben 120 opere, cinque delle quali appartengono a Jack Nicholson, nota star di Hollywood. L’artista si esprime con tecniche diverse,facendosi influenzare dal cubismo e dal futurismo. La mostra è inoltre arricchita da tredici dipinti di artisti polacchi che frequentò nella vita. Tra le opere esposte citiamo “Il ritratto di Madame P” dipinto considerato per molto tempo perduto e noto soltanto attraverso una foto in bianco e nero dell’epoca ed “La bella Rafaela”una modella parigina presente in molti suoi quadri;”Il sogno”che ritrae la modella su fondo verde;”Natura morta con uova”dal sapore fiammingo;”Kizette in rosa”che ritrae la figlia Marie Christine detta Kizette;”La sciarpa arancione e la sciarpa blu,”Nudo con grattacieli” e tanti altri. Tamara de Lempicka,visse anche un periodo in Italia dove fu ospite di Gabriele d’Annunzio che la corteggiò insistentemente. Passò gli ultimi anni della sua vita in Messico dove morì.

Loredana Rizzo

Leggi tutto...

A Palazzo Sciarra Roma e l'antico

Palazzo Sciarra  dopo un accurato restauro apre le sue porte per ospitare a Roma  una mostra dedicata a  “Roma e l’Antico, realta’ e visione nel 700”.
Ideata dalla Fondazione Roma, è organizzata con Arthemisia Group in collaborazione con i Musei Capitolini, i Musei Vaticani e l’Accademia di San Luca . Presieduta dal Prof. Avv. Emmanuele  Francesco Maria Emanuele, questa mostra porta i visitatori  in un viaggio straordinario verso la Roma antica, fatta di scavi archeologici,mercatini,botteghe di artisti . A cura di Carolina Brook e Valter Curzi, l’evento ha come obiettivo di valorizzare le opere d’arte ed i  reperti archeologici  provenienti da numerose collezioni antiche e prestigiose. Composta da 140 opere tra cui sculture antiche come l’Erma di Pericle, ritrovata nei dintorni di Tivoli nel 1779 ed esposta in Vaticano al Museo Pio Clementino, oppure la Musa in marmo bianco e la testa di Serapide,proveniente dal Museo del Prado, la Flora e l’Eros Capitolini,le preziose  serie di incisioni acquerellate che riproducono le decorazioni parietali ormai perdute della Domus di Villa Negroni e della Domus Aurea i cui interni si possono ammirare nel video ideato da Stefano Borghini e Raffaella Carlani, che ricostruisce virtualmente la preziosa dimora di Nerone.Numerosi i dipinti e gli oggetti di arte decorativa come l’architettonico centrotavola di Luigi Valadier realizzato nel 1778 in pietre dure e bronzo , conservato a Madrid nel Museo Archeologico , e che fu acquistato da Carlo IV di Spagna. Il percorso espositivo è articolato in sette sezioni:  Vedute di Roma antica; La stagione degli Scavi Romani; il restauro la falsificazione e la vendita d’arte,tema tanto caro ai collezionisti dell’epoca. E’ proprio in questa sezione che è possibile ammirare la meravigliosa Minerva d’Orsay del Louvre, realizzata con l’assemblaggio di marmo bianco ed un prezioso ed antico onice dorato;L’attività delle più celebri botteghe artigiane di Roma quali le botteghe di Bartolomeo Cavaceppi e Giovanni Battista Piranesi del quale vengono esposti due straordinari vasi in marmo  frutto di un assemblaggio di frammenti di preziosi marmi antichi che l’artista collezionava. La quinta sezione illustra la forma artistica e il diffondersi del modello didattico romano, mentre la sesta sezione in cui si può ammirare il centrotavola del Valadier sopracitato è dedicato al gusto ed alla decorazione degli interni. L’ultima sezione raccoglie una sezione di dipinti e sculture dei più celebri artisti che per la realizzazione delle proprie opere si ispirarono alle opere decorative dell’antichità. La mostra si conclude con due capolavori, Venere ed Adone provenienti dalla Gipsoteca di Possagno, e Amore Alato conservato all’Hermitage.      

Informazioni:
Luogo: Roma –Fondazione Roma Museo, Palazzo Sciarra Via Minghetti, 22 Roma Tel. 06/697645599
Biglietti:
intero:euro 10,00
ridotto:euro 8,00
scuole :euro 4,50
Martedì e domenica 10,00-20,00
Chiusura biglietteria ore 19,00

Articolo a cura di LOREDANA RIZZO

 

 



Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS
Back to top