SPORT

SPORT (38)

Milan, entusiasmo alle stelle

MILANO - Queste le dichiarzioni rilasciate nel corso della conferenza stampa che si è svolta oggi a Milano, presso l'Hotel Boscolo, dall'Amministratore Delegato rossonero Adriano Galliani, Zlatan Ibrahimovic e Robinho:

ADRIANO GALLIANI:
"Benvenuti a tutti. Oggi ci troviamo qui per la presentazione di Zlatan Ibrahimovic e di Robinho, gli ultimi due giocatori arrivati nella famiglia rossonera. Due arrivi che prima che dimostrino sul campo le loro grandi qualità tecniche, hanno già suscitato nella nostra tifoseria grande entusiasmo. Il loro arrivo è avvenuto negli ultimi due giorni del mercato estivo. La trattativa per Ibra è iniziata in occasione del Trofeo Gamper, il 25 Agosto, e si è conclusa il sabato sera. Quella per Robinho è avvenuta negli ultimi due giorni di mercato.  Da quel momento è tornato l'idillio tra società presidente e tifosi, che si era arrestato con la partenza di Kakà. Grazie a Ibra e Binho è tornato l'amore e si vede dalle lettere che riceviamo in sede e anche dalla campagna abbonamenti questa mattina ha passato il muro dei 45.000. Il record assoluto risale al 2003, con 52.500 Abbonamenti, anno in cui abbiamo poi vinto la Champions .
Questi giocatori arrivano da due nazioni importanti che hanno fatto la storia del Milan. Ad Ibra auguro di emulare le gesta del capocannoniere Nordhal che  vanta 268 partite e 221 gol, per cui che Zlatan ne possa realizzare 269 e 222 gol. A Robinho chiedo di continuare la tradizione dei brasiliani al Milan. Lui è il 18esimo brasiliano. Il Milan vinse la prima Champions nel 1963 con due gol di Altafini, un centroavanti brasiliano, per cui gli auguro di segnarne tre nella finale di un Coppa Campioni che spero di vincere il più presto possibile.”

Leggi tutto...

Le liste Champions di Milan e Inter

Le due sorprese sono Mancini per l'Inter e Jankulovski per il Milan, per il resto nessuna novità di rilievo. Mancini, scartato lo scorso anno da Mourinho, torna durante questa stagione ad essere un giocatore rilevante per la formazione nerazzurra. Per quanto concerne invece il giocatore rossonero, dopo qualche screzio con la società di via Turati che a più riprese ha cercato invano di cederlo, può rappresentare forse l'uomo in più di Allegri. Ecco le due liste:

  • INTER:

Julio Cesar, Castellazzi, Orlandoni, Gallinetta; Cordoba, Zanetti, Lucio, Maicon, Materazzi, Samuel, Chivu, Santon, Biraghi, Natalino; Stankovic, Motta, Sneijder, Muntari, Mariga, Cambiasso, Obi, Coutinho, Obiora, Romanò Crisetig; Eto'o, Milito, Pandev, Mancini, Biabiany, Dell'Agnello.

  • MILAN:

Abbiati, Amelia, Roma; Nesta, Papastathopoulos, Oddo, Jankulovski, Zambrotta, Bonera, Thiago Silva, Yepes, Antonini; Gattuso, Seedorf, Flamini, Abate, Pirlo, Ambrosini, Boateng, Strasser; Inzaghi, Ibrahimovic, Robinho, Ronaldinho, Pato.

Leggi tutto...

Robinho-Milan, c'è la firma

Ora è uffiiciale, Robinho è un giocatore del Milan. Quella che fino a qualche giorno fa sembrava solamente una butade, uno scherzo, o comunque una bolla di sapone destinata a scomparire nel giro di poche ore, del presidente Berlusconi, alla fine si è concretizzata come un vero e proprio colpo di Mercato. Marco Borriello dovrebbe in giornata firmare con la Roma. Qui sotto riportiamo il comunicato ufficiale del Milan: "A.C. Milan comunica di avere acquisito il calciatore Robinho, a titolo definitivo dal Manchester City. Il giocatore brasiliano ha firmato con la Società rossonera un contratto quadriennale".

Leggi tutto...

Prandelli: "Contro l’Estonia non sarà una passeggiata"

A Coverciano al nuova nazionale targata Cesare Prandelli è pronta a muovere i primi passi. Sembrano passare quasi in secondo piano le notizie relative agli azzurri dopo che la prima giornata di campionato quasi trascorsa e i colpi di mercato delle grandi messi a segno durante questi ultimi giorni di calciomercato. “Antonio oggi farà dei controlli – ha detto Cesare Prandelli -. Al 99% domani mattina sarà a Coverciano e valuteremo se tenerlo o meno in base alle sue condizioni. L’ho sentito motivato, penso di recuperarlo dal problema alla schiena”. Poi sull’attaccante del Manchester City: “Mario è un ragazzo straordinario, la giusta riconoscenza verso l’Under 21 l’aveva dimostrata dichiarandosi disponibile a giocare anche lì”.

Leggi tutto...

Champions League: Mourinho sfida subito il MIlan

(AGI) - Montecarlo (Principato di Monaco), 26 ago. - Come un anno fa, e' subito sfida Real Madrid-Milan nella fase a gironi della Champions League. E per Mourinho sara' gia' un ritorno a Milano, anche se avra' di fronte i colori rossoneri e non i nerazzurri che in molti - in casa Inter - temevano potesse avvenire perche' le due squadre sono in fascia diverse e il rischio di incrociarsi c'era tutto. E' toccato invece al Milan, inserito nel Gruppo G, ritrovarsi di fronte lo storico avversario di Coppa dei Campioni prima e Champions League dopo.  Rispetto a un anno fa, di sicuro non ci sara' Kaka' in campo contro l'ex squadra. L'Inter e' nel Gruppo A, e gia' si ritrova come avversario il Werder Brema, mentre la Roma e' nel Gruppo E, con avversario subito il Bayern Monaco. (AGI) .

Fonte: Agi.it

Leggi tutto...

Inter - Roma 3-1: All'Inter la Supercoppa

(AGI) - Roma, 21 ago. - Primo trofeo della stagione, la Supercoppa italiana, all'Inter, che al Meazza batte la Roma per 3 a 1. In gol Riise e Pandev nel primo tempo e doppietta di Eto nella ripresa. L'Inter vince il primo trofeo della stagione, il quarto del 2010. La Supercoppa Tim va ai nerazzurri che superano 3-1 la Roma. I giallorossi giocano un buon primo tempo, passano meritatamente in vantaggio, poi regalano il gol del pareggio e nella ripresa, complici altri errori difensivi, cadono sotto i colpi di Eto'o. Benitez ricomincia dalla squadra che ha vinto la Champions League, mentre Ranieri sceglie Menez per il vertice alto del rombo alle spalle di Totti e Vucinic. Il primo a provarci e' Milito che al 2' prova a sorprendere Lobont con un pallonetto che finisce alto. Al 15' iniziativa personale di Menez, il francese supera Samuel, entra in area da destra e conclude a rete di punta mancando il bersaglio. Al 18' e' l'Inter a sfiorare il gol: Maicon mette in mezzo un assist perfetto per Eto'o, anticipato magistralmente da Cassetti.

Leggi tutto...

Golf : Equipment Olyo - Al via da gen. 2009 in Italia

Ore 12.30, il campo da golf aveva l’erba bagnata, non a causa della pioggia ma per l’alta umidità tipica di Hong Kong.Ole Selbeck, golfista professionista norvegese, mentre si diverte impostando qualche tiro, spiega a Max Mazza, suo compagno di gioco in quel momento curioso, come fare a prender la pallina e gli racconta la sua intenzione di creare a breve delle mazze da golf appositamente per lui.“Ma dai Ole, chiamale Olyo, e pensa che io con questo marchio sto giusto facendo la prima collezione di abbigliamento e poi, scusami, io sono Max Mazza.. e sai cosa vuol dire in Italiano?..grande Mazza!.. davvero non vedo un nome più appropriato. Senza contare che ti accosterai ad un grande stilista, anche se oggi non sono ancora nessuno..”

Leggi tutto...

Doppietta americana a Cincinnati: fuori Murray e Djokovic, in semi vanno Fish e Roddick

Prima Mardy Fish, l’americano che non ti aspetti. Poi Andy Roddick. L’americano dalle mille vite, già caduto e risorto varie volte in carriera. Questa è una delle tante. Sono loro i primi due finalisti del torneo di Cincinnati. Fish ha sconfitto per 6-7 6-1 7-6 Andy Murray. A-Rod ha dovuto fare ancora meno fatica contro Novak Djokovic: 6-4 7-5 il punteggio con cui ha mandato a casa il finalista dell’edizione 2009. Uno scozzese ancora più sofferente di quello visto nei giorni scorsi qui a Cincinnati è stato costretto a cedere di fronte alla wild card Fish. Troppo difensivo il gioco di Murray, stasera, e contro un attaccante puro come l’americano, gran servizio e dritto tutto di potenza, una tattica così non poteva funzionare. A peggiorare la situazione ci si sono messi anche fastidi al ginocchio, per cui Murray ha dovuto chiedere il medical time out durante il secondo set. Domani in semifinale dunque un derby tutto americano, visto che l’avversario di Fish sarà Andy Roddick.

Leggi tutto...

Spies con Lorenzo, Dovizioso al Gresini?

Il giro di vite dei migliori piloti si è quasi consumato: Valentino Rossi alla Ducati, Jorge Lorenzo padone assoluto in Yamaha, Casey Stoner dalla rossa alla Honda insieme a Dani Pedrosa. Il che, tradotto, significa che a farne le spese – regredendo da centauro di moto ufficiale a pilota di team satellite – sarà Andrea Dovizioso, con ogni probabilità in procinto di approdare al team Gresini dove andrebbe a fare coppia fissa con Marco Simoncelli.

Leggi tutto...

Inter-Roma: Pizarro è pronto

“Avrei sperato di guarire prima da questi maledetti problemi al ginocchio, ma ho potuto fare solo un paio di allenamenti – spiega -. Una cosa è certa: non ho i 90 minuti nelle gambe, ma se l’allenatore vuole farmi giocare subito io sono pronto».
Fattori di crescita – I problemi al ginocchio hanno un nome:condrite. La Roma, in sintonia col cileno, ha scelto la strada di puntare sull’utilizzo – ovviamente autorizzato – dei fattori della crescita, che servono per «aiutare» la cartilagine del ginocchio. A curarlo, poi, ci ha pensato un professore di prim’ordine, cioèEnrico Castellacci, responsabile dello staff medico della Nazionale azzurra. «La prima iniezione me l’ha fatta alla fine del campionato, l’altra prima di cominciare il ritiro – racconta Pizarro – adesso le cose vanno bene e devo dire che ho lavorato parecchio anche senza andare in campo, visto che sono anche dimagrito».
Sempre Inter – Il regista giallorosso ci tiene a non mancare alla sfida contro il suo passato. «È sempre bello giocare contro l’Inter – dice ancora Pizarro -. È una grande squadra, ma noi abbiamo tutti i mezzi per dar loro filo da torcere». Il pensiero finale è per il suo Cile. «Abbiamo fatto un gran Mondiale, e poi quella di Bielsa è una squadra giovane, che può ancora crescere». Peccato che le manchi un Pizarro.

Fonte:http://www.asromalive.com

 

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS
Back to top