SPORT

SPORT (38)

Ufficiale: Galliani lascia il Milan

L'amministratore delegato: ""Lascio, con o senza accordo. Ho subìto un grave danno personale, non è così che si opera il ricambio generazionale (…)

Lascio, con o senza accordo sulla buonuscita. Sono offeso, non è così che si opera il ricambio generazionale, lo si fa con eleganza. Mi dimetto per giusta causa nei prossimi giorni, forse aspetto la sfida di Champions con l'Ajax (11 dicembre). Comunque non mi faccio rosolare. (…) Il mio affetto per il presidente Berlusconi è immutato e immutabile. (…)
Dimettermi prima della partita con l'Ajax sembrerebbe un atto ostile verso la squadra per cui tiferò tutta la vita. Si è detto che il Milan spende male e non ha una rete di osservatori come Roma e Fiorentina, ma la Roma negli ultimi 5 anni è andata in Champions una volta e la Fiorentina mai. Il Milan ha da due anni il bilancio in pareggio, altre società hanno montagne di debiti. L'anno scorso tutte le nostre squadre giovanili sono andate alle Final four. Mi chiamano grandi presidenti anche dall'estero, e non capiscono cosa stia succedendo. Io sono andato a Madrid quest'estate per prendere Kakà senza un appuntamento e mi hanno aperto gli uffici del Real. Quando sono andato, nell'agosto 2010, a prendere Ibrahimovic a Barcellona, il presidente Rosell è tornato apposta dalle ferie che aveva programmato con la sua famiglia"

 

Leggi tutto...

Tohir: mio figlio juventino si convertirà all'Inter

"Ho un figlio juventino, ma credo che tra pochi mesi diventerà interista"...

Il nuovo presidente dell'Inter Erik Tohir, parlando nel corso della trasmissione Mediaset Tiki Taka ha evitato la polemica con il presidente juventino Agnelli riguardo lo scudetto di cartone: "Agnelli e la polemica su Jakartone? Non ho mai sentito parlare di scudetto di cartone, credo sia una cosa che non possa esistere. Ad ogni modo il passato è passato". Quale allenatore per il futuro? magari un salto nel passato, e perché no, un certo portoghese che a Milano sponda Inter è stato un eroe. Queste le parole di Tohir: "Mourinho è un grande allenatore, uno dei più grandi al mondo", lasciando intendere che forse una trattativa è già in atto. Poi una frecciatina, questa volta non velata, alla Juventus: "Ho un figlio juventino, ma credo che tra pochi mesi diventerà interista". I tifosi dell'Inter, prima scettici nei confronti del nuovo corso interista, adesso forse inizieranno ad amare di più il loro nuovo presidente.

Leggi tutto...

Galliani a Natale potrebbe lasciare il Milan

Voci di mercato o mezze verità...

Clamoroso, a Natale Galliani lascerà il Milan. Di clamoroso c'è poco visto che ormai da tempo l' AD rossonero e la società rossonera vivono un matrimonio da separati in casa. Si parla di una buonuscita tra i 10 e i 50 milioni. Pradè in pole position. Murru e Astori i primi obiettivi di mercato. Maldini nell'entourage milanista. Tante le novità ma la più ghiotta per i tifosi del Milan è sicuramente quella dello stadio, per il quale ci sarebbe già stato un incontro tra Barbara Berlusconi e Maroni. Lo stadio, se dovesse sorgere ex novo, sarebbe situato in zona expo. Adesso occorre solo aspettare.

Leggi tutto...

Juve, altro pareggio in Champions e qualificazione a rischio

Mettiamo in chiaro le cose e prendiamo immediatamente le distanze dai catastrofisti che oggi parleranno di fallimento totale sul fronte europeo. È' vero, la Juve non vince ancora e colleziona il terzo pareggio su tre gare giocate in Champions League. E in effetti incontrare il Nordsjaelland in Champions League è come per la Nazionale giocarsi una gara con le Far Oer. È altrettanto vero però che il gol danese lo ha subito su un bel calcio di punizione sul quale Buffon non è arrivato per un soffio.

Detto questo qualche problemuccio da risolvere c'è, e va risolto in tempi brevi per non risc
ALCUNI DIRITTI RISERVATI (CC BY-NC-SA)
Leggi tutto...

Milan, Ti lascio solo perché è la vita, perché è il momento. Lo sai anche Tu.

Tutte le cose che state per leggere saranno sempre seconde, rispetto ad una. La prima e unica cosa che voglio che voi sappiate per sempre è questa: ho giocato e vinto per Noi. Giocare e vincere senza condividere le emozioni è nulla, invece io e voi, noi, abbiamo fatto tutto insieme. Abbiamo sperato, abbiamo sofferto, abbiamo esultato, abbiamo gioito. E abbiamo alzato le coppe e gli scudetti insieme ai nostri cuori. Siamo sempre stati sulla stessa lunghezza d’onda. E questo non ce lo toglierà mai nessuno.
Sapete, cari Milanisti, quando sono arrivato a Milano voi non lo sapevate. Ero in una stanza d’albergo e dovevo uscire il meno possibile, per non dare nell’occhio e per non compromettere quella trattativa di mercato fra la Juventus e il Milan. Le prime settimane, i primi mesi, mi avete studiato, ci siamo guardati.

Leggi tutto...

I colori del sacro

Impalpabile, invisibile eppure vitale e essenziale: è l'aria.
È a questo elemento che "I colori del sacro", Rassegna Internazionale di illustrazione, dedica la sua sesta edizione, a dipanare un progetto che, biennio dopo biennio, ha preso in esame tutte le declinazioni degli elementi che danno e assicurano la vita.
"Abbiamo voluto - annuncia il Direttore del museo Diocesano di Padova Andrea Nante - raccontare con i colori cos'è la voce del vento, il ritmo del respiro, il sollievo del soffio, la chiamata dello Spirito e, nella sua valenza più simbolica, la forza dell'ispirazione, la dolcezza della musica, la potenza della parola, del Verbo, nel tentativo di portare alla luce attraverso l'arte quel sacro che accomuna anche chi non crede".
L'invito è stato raccolto da un centinaio di illustratori di mezzo mondo, cristiani, musulmani, ebrei, seguaci di culti orientali o indifferenti, firme famose e celebrate del mondo dell'illustrazione ma anche nuove, freschissime voci.
La selezione, basata sulla qualità dell'opera e non certo sul credo dell'autore, ha consentito di individuare le espressioni di 90 artisti dei cinque Continenti.
Queste tavole originali saranno esposte dal 20 gennaio al 3 giugno 2012 nella mostra allestita sotto le medievali volte delle Gallerie del Palazzo Vescovile di Padova, Palazzo che ospita, al Piano Nobile, accanto alla magnifica Sala dei Vescovi, i tesori d'arte del Museo Diocesano.
Con il rutilare di colori caratteristico del loro lavoro, gli illustratori raccontano l'aria in infiniti modi, riferendosi alle più diverse culture e tradizioni, interpretate secondo il loro personalissimo sentire. L'aria è l'elemento primo delle atmosfere di ricerca dell'Assoluto; diventa protagonista di tutti quei giusti richiami a un mondo dove essa sia effettivamente trasparente e pura e non un invisibile, micidiale veleno; intesa come soffio vitale, si trova collegata alla Bibbia, al Corano o ad altri Testi Sacri dei diversi credi. In molte religioni infatti la trascendenza divina si manifesta attraverso il soffio, inteso come ruah, spirito di vita, prâna, soffio vitale, nafas, respiro di Allah, e il vento è spesso considerato messaggero degli dei, Spirito di Dio.
Da sempre l'uomo prega con lo sguardo al cielo; la più popolare preghiera è rivolta al 'Padre nostro che sei nei Cieli' e un'altra preghiera della tribù africana degli Ewe recita: 'Dove è il Cielo, ivi è anche Dio'.
Com'è nella tradizione di questo fortunato progetto espositivo e culturale, la mostra è il motore di un ventaglio di proposte didattiche, di occasioni di approfondimento e confronto rivolte ai più giovani, dai bambini delle materne ai ragazzi delle superiori, ma anche e soprattutto alle famiglie, invitate a godere insieme di questa intelligente immersione nei colori e nella fantasia. Un invito che nelle recenti edizioni è stato accolto da più di 30 mila ragazzi e genitori, un numero che le prenotazione di visite e laboratori che già fioccano confermano sarà superato in questa nuova edizione.
Tutte le proposte didattiche sono scaricabili dal sito della rassegna.

Ulteriori informazioni ed immagini: www.studioesseci.net


Info e prenotazioni:

Museo diocesano
Piazza Duomo 12
35141 Padova
Tel. +39 049 8761924, +39 049 652855
www.icoloridelsacro.org
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Leggi tutto...

Calciopoli: la Juve chiede 443 milioni di euro!

Sono 443 i milioni di euro che la Juventus ha chiesto alla Figc
La cifra tirata fuori e riportata da 'Repubblica' è frutto della somma di tantissimi fattori per i quali la società juventina si ritiene danneggiata. Il danno più ingente riguarda il calo del titolo azionario, quantificato in 133 milioni di euro. Sono 110 i milioni che la Juve ritiene 'persi' per via della diminuzione del valore del marchio e 79 quelli venuti meno in seguito alla mancata partecipazione alle Coppe europee. A questi vanno aggiunti i 41.6 non ricevuti per i mancati diritti televisivi e i 60 per le cessioni sottocosto dei giocatori. Nello specifico, la Juve spiega: "8,6 milioni di euro per la cessione di Vieira, 3,5 milioni di euro per Thuram e 44,7 milioni di euro per la mancata plusvalenza realizzata dalla cessione di Ibrahimovic, pari alla differenza tra il corrispettivo della cessione del calciatore Ibrahimovic alla Società Football Club Internazionale Milano s. p. a. (24,8 milioni; ndr) ed il corrispettivo della cessione del medesimo calciatore da quest'ultima al Barcellona F. C. (69,5 milioni; ndr). Inoltre, dalle cessioni di altri importanti componenti della rosa, quali Cannavaro, Zambrotta ed Emerson, la Juve ha subito un ulteriore danno da mancata prestazione sportiva, che si ritiene di quantificare in circa euro 3,2 milioni".

Leggi tutto...

Cassano operato al cuore: "Tutto ok"

Il sito del Milan: "E' andato tutto bene". L'intervento è durato poco più di mezz'ora, in anestesia locale e senza incisioni nel torace.
E’ andata bene l’operazione al cuore di Antonio Cassano, l’attaccante del Milan ricoverato da domenica scorsa dopo un ictus ischemico causato da una piccola malformazione cardiaca. L’intervento è iniziato intorno verso le 8.00 ed e terminato alle 8:35, come riferisce il Milan sul suo sito, dove è scritto anche: "tutto è andato bene". L'operazione, in anestesia locale, non ha richiesto incisioni nel torace. Cassano sta bene, riposa e sarà dimesso tra domenica e lunedì dopo una serie di controlli; quindi dovrà fare dalle 3 alle 5 settimane di riposo assoluto e dopo potrà riprendere gli allenamenti, ma evitando partitelle e altri esercizi di contatto. L’attaccante poi dovrà sottoporsi ad almeno 3 o 4 mesi di terapia con antiaggreganti e dopo la cura potrà riprendere a giocare.

Leggi tutto...

Per Cassano intervento al cuore

''Antonio Cassano ha manifestato una sofferenza cerebrale su base ischemica''. E' quanto comunica il Milan precisando che il calciatore verra' sottoposto nei prossimi giorni a un piccolo intervento di cardiologia interventistica (chiusura del forame ovale). ''I tempi di recupero per il ritorno all'attivita' agonistica saranno meglio definiti dopo l'intervento, ma verosimilmente saranno di qualche mese'' afferma ancora il Milan. Questo il comunicato ufficiale di AC Milan:
"AC Milan, in base ai rapporti medici del Policlinico di Milano, comunica che Antonio Cassano ha manifestato una sofferenza cerebrale su base ischemica. Gli esami strumentali e neuroradiologici hanno richiesto 72 ore per il loro svolgimento ed hanno evidenziato la sofferenza di un'area cerebrale circoscritta che non ha determinato deficit neurologici persistenti.

Leggi tutto...

Formula Uno: Gp Bahrain non si correrà

Bernie Ecclestone qualche giorno fa aveva espresso dubbi sulla possibilita' che si potesse correre un Gran Premio quest'anno in Bahrain, ma ora è arrivata la conferma ufficiale che il Gp non si svolgerà. Dopo che la gara era stata rinviata a febbraio a causa degli scontri verificatisi nel paese, gli organizzatori del Gran Premio del Bahrain di F1 hanno annunciato di rinunciare ad ospitare la prova del Mondiale per questa stagione.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS
Back to top