Willy Wonka a New York: nella grande mela apre il museo del cioccolato

Willy Wonka? Esiste veramente e vive a New York. Non ha il volto stralunato di Gene Wilder né il cinismo del personaggio giunto a noi grazie alla penna sapiente penna di Ronald Dahl, autore del romanzo “La fabbrica di cioccolato”. Il mâitre chocolatier in questione si chiama Jacques Torres, di origini francesi, conosciuto come Mr. Chocolate.
Proprietario di sette negozi specializzati nella vendita di cioccolato, Torres ha deciso di aprire anche un museo a tema che può contare su un’area di quasi 500mq. 
Jacques Torres ha spiegato all’Ansa di aver preso la decisione di aprire il museo spinto dalla voglia di insegnare alle persone tutto sul cioccolato, partendo proprio dalla materia prima: i semi di cacao. 
“Abbiamo deciso di acquistare una piantagione di cacao in Yucatan, in Messico, - ha spiegato all’Ansa - ed ora produciamo i semi con cui facciamo il nostro cioccolato”.
Il museo si trova su Hudson Street a Soho. E’ aperto da mercoledì a domenica dalle 10 alle 17. 
Ma come si svolge la visita all’interno della “Fabbrica di cioccolato” di Torres? Si inizia con alcuni cenni storici sul cacao il cui utilizzo si fa risalire al 3500 A.C. Cristoforo Colombo fu colui che portò il cacao in Europa, e più nello specifico alla corte di Fernando e Isabella di Spagna i quali però non dimostrarono particolare interesse. 
Fu grazie a Hernan Cortes, lo spagnolo che conquistò il Messico e distrusse l'antico impero degli Aztechi, che il cacao venne definitivamente introdotto in Europa, grazie soprattutto all’aggiunta dello zucchero.
Dopo i cenni storici la visita continua introducendosi all’interno di una foresta con le piante di cacao. Qui viene mostrato come le antiche popolazioni dell’America Latina preparavano la bevanda al cioccolato.
Si va poi a lezione di “Art Chocolatier” e le persone possono finalmente cimentarsi nell’imparare l’arte di un vero maestro nel preparare ottimi cioccolatini. 
Il museo, come vuole la vera storia raccontata da Ronald Dahl, è pieno zeppo di contenitori traboccanti cioccolato a volontà e aree gioco per i bambini.
Il giro si completa all’interno del negozio di Jacques Torres.

Ultima modifica ilMartedì, 14 Marzo 2017 19:38
Altro in questa categoria: « “Trebotti” in Teverina (Vt):
Back to top